Il proprietario di un immobile oggetto di una domanda di condono può richiedere la rateizzazione degli importi da versare per il rilascio del titolo edilizio in sanatoria (“concessione”).

Ai sensi della DGC 203/2014 è possibile richiedere la rateizzazione dell’oblazione statale, dell’oblazione comunale e degli oneri concessori, a seconda dell’anno di presentazione dell’istanza di condono e della legge di riferimento. La DCS 47/2001 consente inoltre il pagamento rateizzato dell’indennità risarcitoria per il danno ambientale.

Per le domande di condono presentate ai sensi della L. 47/85:

  • è possibile rateizzare l’oblazione statale e l’oblazione comunale da due a cinque rate trimestrali

Per le istanze di condono presentate ai sensi della L. 724/94:

  • è possibile rateizzare l’oblazione statale e l’oblazione comunale da due a cinque rate trimestrali
  • si possono rateizzare anche gli oneri concessori da un minimo di 4 rate a un massimo di 16 rate trimestrali

Per le istanze di condono presentate ai sensi della L. 326/2003:

  • è possibile rateizzare l’oblazione statale e l’oblazione comunale da due a cinque rate trimestrali
  • gli oneri concessori possono essere rateizzati da 4 a 16 rate trimestrali per importi fino a € 20mila o fino a 20 rate trimestrali in caso di importi pari o superiori a € 20mila

Se l’importo è superiore a € 2582.28 è consentita inoltre la rateizzazione del danno ambientale fino a 5 rate annuali di pari importo.

Gli iscritti a un’associazione consortile possono richiedere la rateizzazione dell’oblazione statale e dell’oblazione comunale, ma non degli oneri concessori.

Non sono oggetto di rateizzazione i diritti di segreteria, i diritti per vincoli e l’oblazione regionale.

Attenzione: la richiesta di rateizzazione degli oneri concessori va presentata entro il 60° giorno dalla notifica della lettera di invito al ritiro del titolo edilizio in sanatoria (“concessione”), a partire dal quale decorrono i termini per gli interessi di mora (ai sensi dell’art. 42 del DPR 380/2001 e s.m.i.)

Dal 4 maggio 2020 è attivo lo Sportello virtuale Ufficio Rateizzazioni che è raggiungibile all’indirizzo mail rateizzazioni.condono@rpr-spa.it
(al servizio si accede allegando copia del documento di identità in corso di validità del proprietario dell’immobile o atto di delega e documento di identità di delegato e delegante se a scrivere è persona diversa dal proprietario)

 

Guida alla presentazione della richiesta di rateizzazione di oneri e oblazione

La richiesta di rateizzazione può essere presentata dal proprietario dell’immobile oggetto della domanda di condono a conclusione dell’iter istruttorio e a seguito di invio da parte dell’Ufficio della lettera di invito al ritiro della “concessione”.

Per la presentazione della richiesta di rateizzazione è disponibile il Modello 35 (Richiesta di rateizzazione ai sensi della DGC 203/2014).

Occorre allegare al Modello 35:

  • copia del documento d’identità in corso di validità del richiedente
  • dichiarazione di domiciliazione digitale per ricevere le comunicazioni dell’Ufficio e il prospetto di rateizzazione presso il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) (Modello 37)
  • eventuale atto di delega (Modello 06) o atto di delega con dichiarazione di domiciliazione digitale (Modello 38) se a presentare la richiesta è persona diversa dal proprietario dell’immobile
  • copia del documento di identità in corso di validità dell’eventuale delegato
  • indicare sul Modello 35 un numero di telefono del richiedente

Se la richiesta di rateizzazione supera le 8 rate trimestrali le persone fisiche allegano anche:

  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio (Modello 33) con cui informano l’Ufficio di non poter provvedere al pagamento degli oneri concessori in un’unica soluzione ma di poter sopportare l’onere finanziario derivante dalla ripartizione dell’importo in un numero di rate adeguato alle sue condizioni reddituali
  • ultima dichiarazione dei redditi

Attenzione: in caso di due o più comproprietari il Modello 33 e la dichiarazione dei redditi devono essere presentati da ogni comproprietario, incluso il coniuge in comunione dei beni

Se la richiesta di rateizzazione supera le 8 rate trimestrali le persone giuridiche allegano anche:

  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio (Modello 33) con cui l’Amministratore della società (o associazione, condominio, ente di culto, etc.) informa l’Ufficio di non poter provvedere al pagamento degli oneri concessori in un’unica soluzione ma di poter sopportare l’onere finanziario derivante dalla ripartizione dell’importo in un numero di rate adeguato alle condizioni finanziarie e patrimoniali della società
  • ultimo bilancio approvato dal quale risulti che la società è in passivo

Leggi la Circolare esplicativa 140483 del 22.9.2014 e la successiva Circolare integrativa 171927 del 10.11.2014.

La domanda va trasmessa via PEC all’indirizzo protocollo.urbanistica@pec.comune.roma.it

A conclusione dell’iter istruttorio l’Ufficio invia il prospetto di rateizzazione con l’indicazione degli importi delle rate, degli interessi legali annui e delle scadenze per i pagamenti.

Per le modalità di pagamento seguire le indicazioni contenute nella comunicazione ricevuta. Per ulteriori informazioni rivolgersi allo Sportello virtuale Rateizzazioni all’indirizzo mail rateizzazioni.condono@rpr-spa.it

Le ricevute di pagamento vanno trasmesse allo stesso indirizzo PEC, all’attenzione dell’Ufficio Rateizzazioni.

Attenzione: a seguito del mancato pagamento di tre rate il richiedente decade dal beneficio della rateizzazione e l’importo ancora dovuto, maggiorato degli interessi legali e delle sanzioni previste, dovrà essere corrisposto in un’unica soluzione.

 

Guida alla presentazione della richiesta di rateizzazione del danno ambientale

Il proprietario di un immobile oggetto di condono presenta la richiesta di rateizzazione del danno ambientale a conclusione dell’iter istruttorio, seguendo le indicazioni contenute nella comunicazione dell’Ufficio che quantifica l’indennità risarcitoria per abuso realizzato su aree sottoposte a tutela ambientale.

La richiesta di rateizzazione va presentata in carta semplice all’Ufficio Danno ambientale presso l’Ufficio di Scopo Condono. Nella richiesta è necessario indicare il numero della domanda di condono, il protocollo della lettera di quantificazione dell’indennità risarcitoria (es. QI 2020/0123456) e il numero di rate in cui si preferisce pagare, per un massimo di cinque rate di pari importo.

Alla richiesta occorre allegare:

  • copia del documento d’identità in corso di validità del richiedente
  • dichiarazione di domiciliazione digitale per ricevere le comunicazioni dell’Ufficio presso il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) (Modello 37)
  • eventuale atto di delega (Modello 06) o atto di delega con dichiarazione di domiciliazione digitale (Modello 38) se a presentare la richiesta è persona diversa dal proprietario dell’immobile
  • copia del documento di identità in corso di validità dell’eventuale delegato

La domanda va trasmessa via PEC all’indirizzo protocollo.urbanistica@pec.comune.roma.it all’attenzione dell’Ufficio Danno ambientale

A conclusione dell’iter istruttorio l’Ufficio invia il prospetto di rateizzazione con l’indicazione degli importi delle rate e delle scadenze per i pagamenti. Le rate successive alla prima sono maggiorate dal tasso di interesse legale annuo vigente.

Per le modalità di pagamento seguire le indicazioni contenute nella comunicazione ricevuta.

Le ricevute di pagamento vanno trasmesse allo stesso indirizzo PEC prima del ritiro del titolo edilizio in sanatoria.

Attenzione: il mancato pagamento dell’intero importo entro la scadenza dell’ultima rata comporta la riscossione coattiva a mezzo ruolo.

 

F.A.Q.

  1. Come faccio a sapere se per un’istanza di condono è già stata presentata una richiesta di rateizzazione di oneri concessori o oblazione?
  2. Devo presentare una richiesta di rateizzazione. Posso aggiungere altre informazioni al Modello 35?
  3. Qual è lo stato di avanzamento della lavorazione della mia richiesta di rateizzazione?
  4. Quali sono i tempi di evasione di una richiesta di rateizzazione?
  5. Posso incaricare una terza persona a presentare la mia richiesta di rateizzazione?
  6. Sono in procinto di vendere un immobile sul quale pende una domanda di condono in via di conclusione. La richiesta di rateizzazione può essere presentata dal promissario acquirente?
  7. Perché posso rateizzare l’importo dovuto a titolo di oblazione solo fino a 5 rate?
  8. Ho effettuato tutti i pagamenti previsti dal prospetto di rateizzazione secondo gli importi indicati. Perché al momento della verifica dei pagamenti risultano ulteriori importi a conguaglio?
  9. Ho già in corso un piano di rateizzazione. Posso aderire all’attuale disciplina?

 

 

1. Come faccio a sapere se per un’istanza di condono è già stata presentata una richiesta di rateizzazione di oneri concessori o oblazione?
Per sapere se per una domanda di condono è già stata presentata in passato una richiesta di rateizzazione è possibile inviare una mail al Servizio Informazioni Digitale (S.I.D.) seguendo le indicazioni contenute nella pagina dedicata

Torna all'indice

 

2. Devo presentare una richiesta di rateizzazione. Posso aggiungere altre informazioni al Modello 35?
Il Modello 35 (Richiesta di rateizzazione) non può essere modificato e va compilato in ogni sua parte, evitando cancellazioni e aggiunte discrezionali che possono dare luogo al rigetto dell'istanza

Torna all'indice


 
3. Qual è lo stato di avanzamento della lavorazione della mia richiesta di rateizzazione?
Per avere informazioni sullo stato di avanzamento della Sua richiesta di rateizzazione può rivolgersi allo Sportello virtuale Ufficio Rateizzazioni che è raggiungibile all’indirizzo mail rateizzazioni.condono@rpr-spa.it Per informazioni sullo stato di avanzamento della richiesta di rateizzazione del danno ambientale può scrivere a info.condono@rpr-spa.it

Torna all'indice

 

4. Quali sono i tempi di evasione di una richiesta di rateizzazione?
L’iter istruttorio delle richieste di rateizzazione segue l’ordine cronologico di presentazione dell’istanza. Se la documentazione è incompleta l’istruttoria è sospesa sino alla necessaria integrazione documentale

Torna all'indice

 

5. Posso incaricare una terza persona a presentare la mia richiesta di rateizzazione?
La richiesta di rateizzazione può essere presentata anche da una persona diversa dall’interessato (ad esempio un tecnico professionista) ma il Modello 35 deve essere compilato dal proprietario dell’immobile oggetto della domanda di condono. Alla richiesta vanno aggiunti in questo caso l’atto di delega (Modello 06 o Modello 38) e copia del documento di identità in corso di validità del delegato

Torna all'indice

 

6. Sono in procinto di vendere un immobile sul quale pende una domanda di condono in via di conclusione. La richiesta di rateizzazione può essere presentata dal promissario acquirente?
Ai sensi della vigente normativa la richiesta di rateizzazione degli importi dovuti in vista del rilascio del titolo edilizio in sanatoria può essere presentata esclusivamente dal proprietario dell’immobile oggetto dell’abuso o da un suo delegato

Torna all'indice

 

7. Perché posso rateizzare l’importo dovuto a titolo di oblazione solo fino a 5 rate?
Modalità e tempi di pagamento degli importi dovuti a titolo di oblazione sono stabiliti dall’art. 2 della L. 662/1996 che prevede un piano di rateizzazione per massimo cinque rate, integrate dalla maggiorazione degli interessi legali annui dovuti a termine di legge

Torna all'indice

 

8. Ho effettuato tutti i pagamenti previsti dal prospetto di rateizzazione secondo gli importi indicati. Perché al momento della verifica dei pagamenti risultano ulteriori importi a conguaglio?
È possibile che i pagamenti siano stati effettuati in ritardo rispetto alla data indicata sul prospetto di rateizzazione. In questo caso gli importi sono maggiorati degli interessi legali annui. Può effettuare una verifica delle date in cui ha effettuato i pagamenti e se necessario può scrivere per maggiori informazioni allo Sportello virtuale Ufficio Rateizzazioni che risponde all’indirizzo mail rateizzazioni.condono@rpr-spa.it

Torna all'indice

 

9. Ho già in corso un piano di rateizzazione. Posso aderire all’attuale disciplina?
Le disposizioni della DGC 2014/2014 si applicano se richiesto anche alle domande di rateizzazione ancora pendenti nonché a coloro che già usufruiscono di un piano di rateazione ed intendano avvalersi della nuova disciplina.

Torna all'indice

 

--
Data ultimo aggiornamento: 05/05/2020

Roma Capitale - Home page